Bonus Internet senza ISEE e SPID Gratis online, le Novità

La nuova proposta di legge che sta per essere inviata con scadenza entro il 31 maggio del 2022 alla commissione Europea per le dovute valutazioni e prevede un Bonus di euro 300 per i cittadini Italiani che utilizzano la rete Internet, il beneficio quasi sicuramente sarà concesso senza fare riferimento al modello ISEE.

Oltre al Bonus Internet si valuta l’eventuale concessione gratis dello Spid attraverso la procedura on line. L’intento del Governo è quello di diffondere maggiormente in Italia l’utilizzo della rete Internet e a tale proposito il bonus di euro 300 dovrebbe essere richiesto dalla gran parte della popolazione.

Resta sottinteso che gli aiuti economici messi in campo dal Governo non sono soldi a perdere, il beneficio di milioni di euro in contropartita rientra sotto forma di risparmio nelle pubbliche strutture Italiane.

Per portare in risalato un esempio di beneficio, andiamo qualche anno addietro quando un cittadino doveva fare delle pratiche con gli enti pubblici o richiedere un documento oppure fare richieste ed altro, doveva recarsi personalmente negli uffici pubblici con dispendio di giornate lavorative e gli Istituti con milioni di persone a lavorare. Oggi invece gran parte delle richieste oppure operazioni ed altro avvengono dalla propria abitazione o ufficio e questa procura grande risparmio di personale nelle strutture pubbliche.

Con questo Bonus non necessita la presentazione del modello ISEE, per poter inoltrare le richieste si deve attendere ancora qualche giorno per avere le procedure definitive dopo la consultazione da parte della Commissione Europea.

La cifra che è stata messa a disposizione è di 407 milioni di euro, non fruibile da tutti i cittadini Italiani già in possesso della rete internet, detto importo sarà utilizzato solo per attivare solo nuove connessione a Internet.

Il Bonus sarà di euro 300 per la durata di 24 mesi per contratti Interne almeno di 30 Mbps in download.

Altro incentivo in programma utile ai cittadini e alle pubbliche amministrazioni è la PEC gratuita per tutti, questa novità ha l’obiettivo sempre di diminuire le distanze tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni, diventa un sistema ufficiale per la notifica delle comunicazioni.

Infatti fino ad oggi è stato dimostrato che l’utilizzo della PEC ha accorciate i tempi delle comunicazioni tra Enti pubblici e privati con la popolazione, con risparmio di risorse economiche, tempi e ha eliminato i ritardi delle comunicazioni a mezzo posta. Tutto questo potrà essere approvato solo quando la Commissione Esaminante della Comunità Europea avrà valutato ed approvato il progetto.

Leave a Reply